Trucchi e consigli per fare la pasta frolla nella planetaria

0

La ricetta della pasta frolla con la planetaria è semplice e veloce. Il risultato infatti è una consistenza morbidissima e friabile che accarezza il palato. Perfetto per preparare biscotti, crostate o basi per torte. La pasta frolla poi si può arricchire in tantissimi modi, aggiungendo all’impasto cioccolato, granella di pistacchio, marmellata, miele, vaniglia o limone.

La preparazione di base della pasta frolla andrà montata con l’impastatrice planetaria per essere lavorata bene e ottenere un risultato ottimale.

Ricetta pasta frolla: la farina e i consigli

Per ottenere una pasta frolla friabile al punto giusto è importantissimo scegliere la farina giusta. Dovrà avere poca forza e poche proteine, sviluppando di conseguenza poco glutine, ossia il complesso proteico che dona elasticità e coesione all’impasto. Non solo: la lavorazione deve essere breve per evitare che troppa energia meccanica vada a sviluppare la maglia glutinica.

Ricetta pasta frolla: come prepararla

Come si prepara la pasta frolla con la planetaria? La pasta frolla montata ha la capacità di distinguersi dalle altre frolle per via della presenza dello zucchero a velo. Richiede inoltre, come sottolineato, una preparazione con la planetaria, un macchinario che garantisce un risultato soddisfacente.

Gli ingredienti da usare sono:

  • 250 grammi di burro a temperatura ambiente
  • 2 uova e 1 tuorlo a temperatura ambiente
  • 370 grammi di farina 00
  • 150 grammi di zucchero a velo

Ricetta pasta frolla: come si prepara la pasta frolla con la planetaria

La lavorazione della pasta frolla con la planetaria impone di partire dallo zucchero e poi dal burro. I due ingredienti andranno messi nella ciotola della planetaria per essere lavorati ad alta velocità. Il burro dovrà dunque assumere una consistenza vellutata e spumosa. Solo a questo punto si potranno aggiungere le uova. Attenzione però: prima ne va aggiunta una, quando si sarà assorbita completamente si potrà inserire nell’impasto l’altra. Il tuorlo dovrà essere aggiunto per ultimo.

Durante la lavorazione è indispensabile spegnere ogni tanto la planetaria per raccogliere l’impasto che si appiccica sui bordi della ciotola, in modo da ottenere un composto che sia altamente omogeneo. In seguito si potrà aggiungere la farina setacciata. La lavorazione in tutto durerà pochi minuti, ma è necessario rispettare gli step. Quando la farina sarà assorbita del tutto la pasta frolla sarà finalmente pronta.

Ricetta pasta frolla per biscotti

A seconda dell’uso che si vuole fare della pasta frolla si potrà poi procedere alla preparazione. Per cucinare dei deliziosi biscotti bisognerà che l’impasto sia lasciato in una consistenza semi-liquida. Andrà inserito poi in una sac-a-poche: a questo punto si potrà dare forma ai biscotti e dare sfogo alla fantasia con gusti e decorazioni. Si potrebbero, ad esempio, intingere per metà nel delizioso cioccolato, aggiungendo la granella di nocciole. Oppure si potrebbero farcire con crema spalmabile, unendo due metà. Per la farcitura sono ottimi pure miele o marmellata.

Ricetta pasta frolla: la cottura

La cottura della pasta frolla preparata con la planetaria è piuttosto delicata. Basterebbe infatti una svista di pochissimi secondi per bruciare tutto. La cottura dunque va controllata costantemente ed eseguita a una temperatura di 160°C per una durata di circa 2-3 minuti. Tutto dipende, ovviamente, dalle varie tipologie di forno. Una regola principale però vale per tutti: la pasta frolla andrebbe tolta non appena inizierà a dorarsi.

Share.

Comments are closed.