Il pepe di Cayenne per combattere la cellulite

0

Non è certo piacevole accorgersi che il proprio corpo ha delle zone in cui è comparsa la sgradevole cellulite, eppure talvolta la sua comparsa è fisiologica, cioè successiva ad avvenimenti come la gravidanza, l’aumento di peso, o semplicemente si tratta di un fenomeno ereditario.

Pepe della Cayenna

Quel che è certo è che a livello psicologico questa condizione estetica può compromettere la serenità della persona, facendola sentire inadeguata. Utilizzare i giusti rimedi per combatterla, diventa perciò un comportamento auspicabile, da favorire per contrastare il disagio sotto due punti di vista: fisico e psicologico.
La cellulite di tipo estetico, che colpisce principalmente i glutei, le cosce e la pancia, indica una situazione alterata del tessuto sottocutaneo ricco di cellule adipose; quando vi è cellulite negli spazi intercellulari si accumulano liquidi in eccesso che l’organismo non è in grado di smaltire. Nel 95% dei casi la cellulite è un inestetismo che colpisce le donne e solo nel 5% dei casi i soggetti di sesso maschile.

L’inestetismo in questione si presenta sotto tre diversi tipologie:

  • Cellulite molle: tipica delle persone di mezza età, causata da un tessuto ipotonico che “fluttua” durante la deambulazione.
  • Cellulite compatta o dura: l’epidermide è fine e delicata, presenta spesso smagliature profonde e al tatto è dolorosa. Colpisce le persone obese, ma anche quelle leggermente sovrappeso o magre.
  • Cellulite edematosa: è quella cellulite che si accompagna a problemi di tipo circolatorio, caratterizzati da un forte ristagno di liquidi nei tessuti. Dolorosa al tatto, talvolta anche durante la deambulazione.

Nonostante l’esistenza di questi tre tipi di cellulite, evidenziabili attraverso la palpazione manuale o con la valutazione dell’aspetto esteriore del derma, è importante sottolineare che nella maggior parte dei casi si osservano forme “miste” di cellulite, cioè caratterizzate da stadi intermidi. In ogni modo, se la cellulite è diventata un problema che vi assilla, il consiglio è quello di consultare un medico specialista, che possa aiutarvi con consigli pratici e alimentari; ma anche utilizzare tradizionali rimedi naturali può essere una strada da perseguire senza rischio d’effetti collaterali.

Innanzitutto è giunto il momento di rivalutare l’efficacia dei massaggi anti-cellulite, quelli per liberarsi dalla fastidiosa “pelle a buccia d’arancia”, massaggi che ovviamente devono essere fatti da mani esperte, o comunque mani in grado di garantire l’adeguata pressione sul derma, per migliorare il flusso sanguigno e di conseguenza il drenaggio linfatico. Come antico rimedio della nonna, viene in nostro soccorso anche una spezia dalle notevoli doti culinarie, si tratta del pepe di cayenne, usato per secoli come erba medicinale, dai grandi effetti benefici.

Il pepe di cayenna contribuisce a migliorare la circolazione sanguigna, a eliminare tossine e grassi, ecco perché può aiutare a combattere i problemi di cellulite, ovviamente affiancato a una sana dieta e al quotidiano esercizio fisico.

Usi del pepe di Cayenne

Vediamo in che modi pratici possiamo impiegare questa spezia, amica della bellezza della nostra pelle:

  • Olio da massaggio: prendete un barattolo di vetro, mettetevi dentro del pepe di cayenne, circa 1/5 del barattolo, aggiunte olio extravergine di oliva, mescolate e lasciate macerare per una settimana. L’olio ottenuto potrà essere usato per efficaci massaggi sulle zone colpite dall’inestetismo.
  • Decotto anti-cellulite ad uso esterno: procuratevi otto foglie di limone, 6 foglie di menta piperita, 1 tazza di sidro di mele, ½ tazza di polvere di caffè e 1 cucchiaio di pepe di cayenne. Mettete a bollire una pentola d’acqua, inseritevi gli ingredienti e portate a ebollizione. Lasciate infusione in modo da ottenere un decotto. Successivamente immergetevi un panno asciutto, e fatelo impregnare di decotto, applicatelo poi sulla pelle colpita dalla cellulite, e tenetelo per almeno 15 minuti.
  • Crema casalinga al pepe di cayenne: raccogliete i fondi del caffè, mescolateli con dell’olio di oliva e aggiunte un cucchiaio di pepe di cayenne, amalgamate bene, poi spalmate il composto così ottenuto sulle zone del corpo da trattare e tenetelo in posizione per 5 minuti. Risciacquate abbondantemente.
  • Soluzione ad uso interno: Mischiate un bicchiere di succo di limone con un piccolo quantitativo di pepe di cayenne; pare che per essere efficace questa soluzione vada bevuta in quantità di tre bicchieri al giorno.
Share.