La liquirizia e il benessere della pelle

0

Spesso, il modo più naturale per poter trovare rimedio a imperfezioni della pelle e brufoli, si nasconde all’interno di piante che usiamo comunemente nel nostro quotidiano. I problemi di acne infatti possono essere sconfitti utilizzando la liquirizia, una pianta erbacea perenne che è conosciuta anche come radice dolce.

Siamo abituati a conoscere il suo profumo e il suo sapore in cucina, dove viene usata più comunemente per caramelle, tisane, liquori e ricette speziate, ma raramente si parla del tipo di apporto importante che può avere nel settore cosmetico.

La liquirizia è utilizzata per rimedi naturali contro la cattiva digestione, ma se assunta in modo eccessivo ha diversi effetti collaterali; le sue proprietà lenitive e la sua capacità di favorire i processi riparatori della pelle in caso di irritazione o acne ne hanno però fatto un vero toccasana in campo cosmetico. Sono molti i prodotti e le creme realizzate con questa pianta, senza dimenticare i bagnoschiuma, lo shampoo e gli oli da massaggio.

È anche perfetta per contrastare le macchie solari che si formano sulla pelle dopo un’eccessiva e non attenta esposizione.

Liquirizia

Ma se è vero che troverete trovare molti prodotti cosmetici che la contengono come ingrediente base, è altrettanto facile poter realizzare da soli alcuni rimedi noti come i “rimedi della nonna”.

Vi basterà andare in erboristeria ed acquistare la liquirizia macinata; una volta tornati a casa dovrete mettere a bollire la polvere per permettere alla sua sostanza principale, la licochalcone-A, di potenziare le proprietà antibatteriche. A questo punto, questa “tisana” potrà essere usata come tonico per la pelle da assumere quotidianamente per tenere a freno le irritazioni e per combattere i problemi legati all’acne.

 

Share.