Mele caramellate alla cannella

0

Amate le mele e il gusto inconfondibile della cannella?! Allora vi suggerisco di unire i benefici delle mele con quelli della cannella per realizzare una ricetta semplice, quanto gustosa e di indiscusso successo. Si tratta delle mele caramellate alla cannella!

Gli ingredienti da utilizzare sono pochi e il procedimento è veramente facile, anche per chi non ha una particolare dimestichezza con i fornelli. Di seguito vi elencherò quanto è utile per poter realizzare questo dessert, profumato, sfizioso e sano.

Ingredienti:

  • 2-3 mele Granny Smith o Renette, il primo tipo più succoso, il secondo sicuramente meno dolce
  • 70 g di burro
  • 1 etto e mezzo poco meno di zucchero
  • cannella a piacimento, secondo i vostri gusti personali

Procedimento:

  • Dividete le mele in quattro spicchi, poi tagliateli a fettine sottili o a cubetti.
  • Nel frattempo lasciate che il burro si sciolga in una padella antiaderente, se volete potete aggiungere due cucchiai di acqua.
  • Aggiungete anche metà dello zucchero che avete preparato per realizzazione della ricetta.
  • Appena il burro si è sciolto, unite le mele nella padella con acqua e zucchero, e lasciatele rosolare. Ogni tanto aggiungete lo zucchero rimasto fino ad esaurimento.
  • Aggiungete la cennella in polvere che avete preparato precedentemente e amalgamatela con le mele e gli altri ingredienti.
  • Durante il procedimento continuate a mescolare con delicatezza, per evitare che le fettine di mela si rovinino.
  • Appena le mele sono diventate di consistenza morbida, ossia piuttosto mollicce, toglietele e ponetele in una teglia dove dovranno solo raffreddare. E’ sufficiente lasciarle così per circa 10-15 minuti.

In alternativa potete decidere di cuocere le mele in forno, a 200 °C, con lo stesso procedimento, per circa 15-20 minuti (secondo la tipologia delle mele), sino a quando le
mele non risulteranno ben dorate. In questo caso potete sostituire la cannella in polvere con quella in stecche, che va posizionata tra le mele durante la cottura.

Se volete una variante, potete aggiungere a questa sfiziosa ricetta, succo di arancia o limone, che conferisce un’ulteriore tocco di gradevolezza all’aroma del dessert.

Questo dessert può essere consumato a fine pasto, oppure a colazione o per merenda, perfetto nei giorni invernali, non è però fuori luogo neppure in una sera d’estate.

 

Share.