Lo zafferano nella Paella spagnola

0

Chi non conosce la Paella?! Ormai questo piatto, tipico della Valencia (spagna), è diventato un piatto folkloristico gradito e rinomato in molti paesi europei. Guasto e colore rappresentano la Paella, incarnando perfettamente lo spirito spagnolo! Principali attori di questo piatto, dalle origini piuttosto povere, sono il riso e lo zafferano. Sembra che questa ricetta risalga a tempi antichi quando la servitù ripuliva le tavole imbandite dei nobili per sfamarsi, usando gli avanzi. L’uso stesso dello zafferano era opportunità riservata ai signori.

Il sapore e la raffinatezza dello zafferano, una delle spezie più usate nel mediterraneo, sono inconfondibili, e in questo caso danno un tocco di gusto e ricercatezza a un piatto delizioso come la paella spagnola.

La Paella spagnola

Ingredienti per 4 persone:


300 gr di riso
100 gr di lonza di maiale
3 cosce di pollo
300 gr di cozze
2 calamari
300 gr di gamberi
4 scampi, da utilizzare come decorazione
150 gr di piselli sgranati
2 peperoni
100 ml di vino bianco
500 ml di brodo
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 bustina di zafferano
1 cucchiaio di paprika dolce
Pepe nero
Olio di oliva

 Come procedere

  • Preparate le verdure: sbollentate i piselli; grigliate i peperoni, toglieteli la buccia e tagliateli a listarelle.
  • In un grosso tegame mettete l’olio extravergine d’oliva e fate appassire la cipolla, con un pizzico di pepe nero.
  • Aggiungete nel tegame le cosce di pollo private dell’osso e della pelle, tagliate a striscioline. Lasciatele rosolare per circa 10 minuti; sfumando con il vino bianco dopo 5 minuti.
  • Appena pronte togliere le striscioline di pollo, e nel solito tegame fate rosolare la lonza di maiale con il cucchiaino di paprika. Far cuocere per 5 minuti, sfumando con il vino bianco rimasto.
  • Unite le cosce di pollo tagliate a striscioline nel tegame con la lonza di maiale. Aggiungete poi i piselli e i peperoni, terminando la cottura e salando a piacere.
  • Pulite i calamari e lavate i gamberi, fate soffriggere in una padella lo spicchio d’aglio e poi unitevi i calamari tagliati ad anelli. In seguito aggiungete  i gamberi. Fate cuocere un paio di minuti e aggiustate di sale.
  • Intanto preparate il brodo vegetale, e scioglietevi dentro una bustina di zafferano.
  • In una teglia da forno, preferibilmente con i bordi bassi, versate la carne, il pesce e le verdure e mescolate con cura.
  • Aggiungete il riso, e coprite con il brodo bollente precedentemente preparato, fino a ricoprire tutti gli ingredienti presenti nella teglia.
  • Disponete gli scampi a croce sulla paella, coprite con l’alluminio e infornate a 180° per circa 20 minuti.
  • Nel frattempo fate cuocere le cozze in una padella, dopo averle opportunamente pulite, finché non si aprono.
  • Quando la paella è pronta sfornatela e ponetevi sopra le cozze, in modo decorativo; se volete potete aggiungere degli spicchi di limone.

Il piatto così ottenuto sarà degno di nota sia da un punto di vista decorativo, sia per quanto riguarda il gusto, in grado di accontentare svariati tipi di palato. Se preferite potrete decidere di fare una paella a esclusiva base di pesce oppure di carme, senza mischiarli come scelto nella ricetta appena presentata. Il risultato sarà comunque ottimo!

Share.